Riflessi

Regia di Camillo Valle

Voto della redazione

Cortometraggio di stampo fortemente fotografico, Riflessi di Camillo Valle colpisce per la spettacolarità delle immagini e per la poetica del messaggio.

Nato nel 1981 a Latisana (UD), appassionato di poesia, di cineprese (standard 8, super 8 e 16mm) e fotografia analogica (realizza molte delle sue foto con un Nikkormat) ha avuto modo di testare pellicole ed emulsioni in diverse condizioni di luce. Girato infatti in Super 8, questo cortometraggio di un solo minuto sembra più vicino alla narrativa sperimentale piuttosto che quella tradizionale.

RIFLESSI 2In concorso al David di Donatello nel 2012 in quest’opera, che prende spunto dalle parole del 1912 di Giacomo Ciamician, padre della fotochimica, Valle sviluppa tramite l’alternanza di vari paesaggi, naturali e non, una breve riflessione sull’utilizzo dell’energia rinnovabile. Il video fa parte della raccolta video-poetica L’Europa invisibile agli occhi, composta come una raccolta di video-poesie, aforismi e riflessioni incentrate sul rapporto uomo-natura.

Visioni incantate oltre che ambientali colpiscono lo spettatore trasportandolo in una dimensione quasi onirica. La chiusura fatta da una voce over femminile ci riporta alla reatà ed alla vera poetica di fondo: quale è il futuro dell’energia. In questa sospensione Valle ci spinge a riflettere su una possibilità da non escludere: l’uso intelligente dei mezzi che già abbiamo per sostentarci.

Scritto da Alessia Giannoni

Mi chiamo Alessia, sono Toscana di nascita ed Emiliana d'adozione. Adoro il cinema di qualunque tipo, l'arte, le caramelle gommose ed i cani.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *