CROWDFUNDING: “Il SuperMercato”, un importante progetto cinematografico del centro per senza tetto Train De Vie

“Il SuperMercato” è un progetto cinematografico in fase di pre-produzione, a capo dell’iniziativa il regista Francesco Calandra e la sceneggiatrice Mariagrazia Liguori, in collaborazione con il centro diurno per senza fissa dimora Train De Vie (Onlus On the road) che opera nei locali della stazione centrale di Pescara da molti anni.

Il film, ora in fase di revisione della sceneggiatura ed appunto ricerca fondi per la sua realizzazione, è stato messo a fuoco durante un laboratorio cinematografico gestito la scorsa estate/autunno con alcuni utenti del centro che saranno anche futuri protagonisti del film “Il SuperMercato“.

“Guarda che nessuno di noi ha deciso di vivere in strada”. Queste sono le parole di Giancarlino, uno degli utenti del centro, parole pesanti, parole che rimangono impresse nella mente. Giancarlino, Peppe, Vittorio, Aidi, Fzain, Erika e Pierpaolo sono solo alcuni dei ragazzi del Centro Polifunzionale Train de Vie di Pescara, gestito dell’Associazione On The Road Onlus, che qui si occupa di coloro che per svariati motivi finiscono sulla strada.

Si parla oggi di “Nuovi Poveri”: disoccupati, pensionati, famiglie monoreddito, precari, ex manager, professionisti, imprenditori e piccoli artigiani. Tutti con un fallimento lavorativo e di vita alle spalle. Un esercito di sfollati da una vita dignitosa, vittime di una guerra mai dichiarata. Ma cosa fa la differenza, quando, in un momento di difficoltà, cominci a precipitare nel baratro della vita? Intelligenza? No. Professionalità? Nemmeno. Fortuna? Forse un po’. La differenza la fa quel paracadute familiare alle spalle, quella rete sociale che ti ammorbidisce la caduta e ti dà lo slancio per ripartire.

Cosa possono fare dei filmmaker per cambiare questo mondo? Creare posti di lavoro per restituire identità e dignità alle persone? Utopistico: la cultura è di solito relegata ai margini dell’economia. Regalare fama a buon mercato per avere qualche secondo di popolarità nei talk-show strappa-lacrime? No grazie. Costruire una casa per i nostri senza-tetto? Perché no? Certo, non si tratta di una casa fatta di mattoni, ma della propria interiorità, del restauro della propria autostima, dello spolvero dell’entusiasmo per la vita e le cose belle, della messa a fuoco di un nuovo senso di se stessi, degli altri, della vita”.
“Così, nella nostra fantasia, è apparso un gruppo di sventurati che decide di realizzare il grande colpo al supermercato. Giriamo un film!”

Quindi il 17 Settembre 2014 è partito il laboratorio cinematografico con gli attori del centro polifunzionale per senza fissa dimora Train de Vie. La telecamera ha registrato bravura, ironia, maestria ed entusiasmo sopito. Tre ore, due volte a settimana, per più di tre mesi, dieci persone, che di notte dormono per strada e di giorno mangiano alla mensa della Caritas, non hanno mancato un appuntamento.
Tutti insieme in condivisione hanno partecipato alla costruzione dei personaggi, degli intrecci, della trama: “Ed è stata subito meraviglia! Chi ha deciso di farsi curare un annale problema alle articolazioni, chi ha chiesto di essere inserito nel programma di recupero dall’alcolismo, chi ha trovato il coraggio di dichiarare il proprio amore”. “Ma davvero basta così poco per rimettersi in moto? La responsabilità è ora troppo grande. Non possiamo lasciare il lavoro a metà”.

Il SuperMercato” nasce dal sogno di un gruppo di persone, senza nessun produttore alle spalle. E ora quel sogno, per essere realizzato, ha bisogno dell’aiuto di tutti noi. Non c’è da preoccuparsi se non si hanno grandi risorse. Anche una piccola donazione può fare la differenza. In cambio la produzione offre il download del film, un DVD, un biglietto per la prima, una maglietta, o l’anteprima con il cast e gli autori: “In ballo c’è molto di più del nostro lavoro. C’è la possibilità di dimostrare che non siamo ciechi di fronte agli “invisibili” della società. Che il destino di queste persone ci appartiene e vogliamo tendere quella mano che è mancata quando ne avevano più bisogno”.

Link per seguire e sostenere il progetto:

www.ilsupermercatofilm.it
http://www.ilsupermercatofilm.it/p/sostieni.html
http://www.produzionidalbasso.com/project/il-supermercato/
www.facebook.com/ilsupermercatofilm

Scritto da Lorenzo Ceotto

Orso, buongustaio e cinefilo. Divoro cinema. Estasiato dalle immagini, rapito dalle storie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *