Buon compleanno Sally

Regia di Claudio Corinaldesi e Gloria Giordani

Voto della redazione

buon-compleanno-sallySally è una ragazza genuina e riservata, Deborah e Silvia sono le sue due amiche del cuore più scapestrate e vivaci. Sally sta per tagliare il fatidico traguardo dei 18 anni e le sue amichette la spingono a festeggiarlo insieme con una serata in discoteca all’insegna del puro divertimento, senza nessun freno inibitorio, per la serie “si vive in una volta sola”. Lo scenario che si prospetta non fa presagire nulla di buono: due accompagnatori poco raccomandabili molto distanti dall’ideale del cavaliere, alcool, droghe, violenza sessuale e un bivio, un bivio tra la vita e la morte che Sally si trova davanti.

Buon compleanno Sally diretto da Claudio Corinaldesi e Gloria Giordani è un medio metraggio (qua recensito nella sua versione corta) che affronta esplicitamente il tema della droga, dell’alcool e della loro pericolosità e fatalità soprattutto nel mondo giovanile. Il corto ha il sapore di uno spot di sensibilizzazione su una delle tante e importanti tematiche sociali sempre attuali, delle quali è sempre bene parlarne e diffonderne.

Buon compleanno Sally è stato prodotto dalla Tauron Entertainment di Paolo Zanotti, il quale ha investito per la presentazione del film contro la droga_  buon compleanno sallysua realizzazione una cifra importante per un panorama cinematografico indipendente abituato ad altri budget; questa partnership lavorativa tra Zanotti e Corinaldesi nasce sul set dove il regista è stato più volte attore di produzioni conosciute al grande pubblico.

Nonostante qualche sbavatura tecnica qua e là, attori un po’ troppo caricaturali in ruoli già di per sé funzionalmente stereotipati, la velata natura pubblicitaria che inficia l’apparato narrativo, fin da subito, troppo scontato, proteso verso un finale già scritto, anche nella sua svolta conclusiva, il bilancio del lavoro di Claudio Corinaldesi è positivo per la sua funzionalità, la costante tensione e alcuni pregevoli tagli registici.

Il medio metraggio – cortometraggio infatti è stato anche presentato e apprezzato alla nona edizione del Festival Internazionale del Cinema di Roma, dove ha riscosso dei buoni consensi da parte della critica.

Le parole dello stesso regista “L’utilità del film è quella di mostrare ai giovani e ai loro genitori quali possono essere le conseguenze di una scelta o dell’altra” , investono Buon compleanno Sally di una forte e giusta valenza didattica e pedagogica da sfruttare e diffondere in circuiti come istituti scolastici di medie e superiori.

Scritto da Matteo Agamennone

Sceneggiatore e regista, classe '84, ha un pò girovagato e lavorato in tutta Italia, stabilendosi attualmente a Bologna. Per deformazione professionale e scelta personale, da sempre sostenitore, promotore e autore di cinema indipendente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *